Ecco quello che cercavi. Quante volte ti sei chiesto quale sia la cifra giusta da spendere facendo social media marketing? Quante volte hai voluto fare pubblicità su Facebook ma sei rimasto bloccato non sapendo dare un valore ai soldi che spendi su questa piattaforma?

Fare pubblicità su Facebook non è facile, e uno dei motivi per cui non lo è, è proprio la difficoltà nel capire quanto sia necessario spendere per avere successo.

In questo articolo vogliamo spiegarti quali siano le logiche sottostanti una campagna pubblicitaria sui social media, in particolare su Facebook per aiutarti a comprendere meglio quale budget impostare per ottenere i risultati desiderati.

L’asta di Facebook

La prima cosa da tenere in considerazione quando si decide quanto spendere per la pubblicità è che il ragionamento non è così lineare come sembra. Non c’è un’esatta corrispondenza tra soldi investiti e risultato desiderato. Questo dipende da una moltitudine di fattori e, soprattutto, viene determinato da un’asta.

Un’asta su Facebook funziona esattamente come un’asta ad una mostra d’arte, solo che i partecipanti non sono a conoscenza dell’offerta fatta dai loro concorrenti. Facebook raccoglie le “puntate” di tutti i partecipanti all’asta, ovvero di tutti gli investitori necessari a raggiungere un certo target, e dispensa risultati in base a come questi si posizionano nell’asta, ovvero a quanto sono stati disposti a pagare per ottenere un singolo risultato.

Quindi è importante ricordarsi che non è possibile determinare una cifra corretta da spendere valida in tutte le occasioni: dipenderà dall’asta. Per esempio, sotto Natale più investitori  fanno pubblicità su Facebook per quanto riguarda i regali, quindi se il tuo target corrisponde al loro potresti trovarti a competere con un numero maggiore di puntate. L’asta dipende anche da altri fattori, come la durata della campagna, il budget, la viralità intrinseca del contenuto, la dimensione del pubblico, l’ottimizzazione della campagna e molto altro.

Il pubblico potenziale e la saturazione

Un’altra considerazione importante da fare è relativa al pubblico potenziale e a quello raggiungibile con la propria inserzione.

Il primo dipende dalla targetizzazione che abbiamo fatto (ovvero, rispetto a tutte le persone iscritte a Facebook, quelle che abbiamo definito come interessanti per noi).

Il secondo, invece, dipende da più fattori:

  • il budget che impostiamo (più alto il budget, più elevato il numero di persone che raggiungeremo)
  • l’algoritmo di Facebook, ovvero quanto Facebook reputerà probabile che le persone compiano l’azione desiderata (qui trovi un articolo su come battere l’algoritmo di Facebook)
  • il risultato dell’asta, come abbiamo visto sopra
  • la durata della campagna

Quindi più spendiamo, più persone raggiungeremo, più successo avrà la nostra campagna? Sbagliato! Parzialmente potrebbe essere così, ma c’è il problema della saturazione.

Se non si considera attentamente la dimensione del pubblico potenziale e non la si confronta in maniera oculata con le previsioni di pubblico raggiungibile con l’inserzione, si rischia appunto di saturare l’audience, ovvero di raggiungere tutto il nostro pubblico prima di aver terminato il budget a disposizione nella campagna. Visto che Facebook tenderà a spendere tutto il budget impostato, si potrebbe creare una spiacevole situazione in cui le stesse persone continuano a vedere e rivedere il tuo annuncio, risultando nel tanto odiato spam. Una situazione da evitare assolutamente!

Questo è ancora più rischioso quando si sceglie di ottimizzare una campagna per un tipo specifico di azione, come i click sul pulsante “Scopri di più”. In questo caso, infatti, l’algoritmo di Facebook suddividerà ulteriormente il tuo pubblico potenziale a tua insaputa, mostrando l’annuncio a quelle persone che, secondo la loro storia di utilizzo di Facebook, hanno maggiori probabilità di effettuare l’azione desiderata.

Facebook advertising

Ma quindi, quanto devo spendere facendo social media marketing su Facebook?

Purtroppo ormai dovresti aver capito che non c’è una risposta precisa a questa domanda. Facebook mette un importo minimo per far partire una campagna (da 1€ a 5€ solitamente), ma sopra questo importo, tutto è lecito. Come abbiamo visto, però, in caso di errore il rischio di una campagna che porti risultati negativi invece che positivi è alto.

L’unico modo per sapere davvero quanto spendere su Facebook è l’esperienza. Conoscere il proprio pubblico, conoscere i meccanismi di Facebook, conoscere le dinamiche pubblicitarie sui social network. In fondo, non cercheresti di comprare pubblicità in televisione senza affidarti a qualcuno con esperienza, giusto?

Vuoi affidarti a dei professionisti che sappiano trarre il massimo dai tuoi investimenti pubblicitari su Facebook? Scopri come possiamo aiutarti!

Social Media Marketing: qual è la cifra giusta da spendere? ultima modifica: 2017-10-13T08:31:42+02:00 da Ilaria Cazziol

Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione alcuni dei quali rientrano nella responsabilità di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito o cliccando in qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso leggi l'Informativa sulla Privacy e la Cookie Policy.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close